testata


Manifestazioni

Una Città per Danzare: 3° appuntamento con la performance “Un giorno. Ricordi incrociati” Teatro Salomone, domenica 9 febbraio 2014, ore 18

Nell'ambito di “Una Città per Danzare”, iniziativa promossa da "Cherasco Suite" e a cura di luisa 02Graziella Zocchi, domenica 9 febbraio alle ore 18, presso il teatro comunale Salomone si svolgerà il terzo appuntamento aperto al pubblico.


 
In conclusione della terza residenza di “Re.Cre.Che.”, Residenza Creativa Cherasco, progetto a cura di Francesco Dalmasso, gli artisti Luisa Memmola (Vasto) e Francesco Dalmasso (Cherasco), presenteranno la performance dal titolo “Un giorno. Ricordi incrociati”.

 


«Il lavoro - spiegano gli artisti - nasce dal desiderio di esplorare il tema del ricordo. Parlare di ricordi, rievocarli, raccontarli, impersonarli, trasmetterli. Siamo partiti concentrandoci sui nostri ricordi, per poi allargare il campo ai ricordi dei cheraschesi, che ringraziamo per la loro disponibilità a collaborare a questo progetto. Un giorno. Ricordi incrociati" è una raccolta di ricordi, quasi una forma di memoria collettiva, legata al territorio, che trova espressione nel movimento e viene resa attraverso la nostra interpretazione. È un insieme di ricordi, diversi fra loro per vari aspetti. Ricordi vicini e lontani, ricordi felici e sofferti, ricordi di avvenimenti che ci hanno segnato come di situazioni ordinarie che restano impresse, ricordi complessi e frammenti di memoria. Ricordi ricercati, andati a scovare, ricordi attesi con pazienza, ricordi che riaffiorano da sé, risvegliati da un'immagine, un profumo, un suono, un gesto, una sensazione. Ricordi personali, ricordi comuni, ricordi collettivi, che si susseguono, si intrecciano, si contaminano e si completano, per andare a formare la trama fitta e variegata dei ricordi incrociati del nostro passato».

 

"Un giorno. Ricordi incrociati" è il terzo di una serie di appuntamenti, che è stato possibile organizzare grazie alla disponibilità e al prezioso supporto dell'Amministrazione comunale.
 


La performance sarà ad ingresso gratuito, seguirà un incontro con gli artisti. Per concludere ci sarà un rinfresco gentilmente offerto da La Dolce Arte - Racca.

 

Cherasco, 29 gennaio 2014

Una Città per Danzare: 2° appuntamento con la performance “Plubel” Teatro Salomone, sabato 1 febbraio 2014, ore 18

Nell'ambito di “Una Città per Danzare”, iniziativa promossa da "Cherasco Suite" e a cura di Plubel 2Graziella Zocchi, sabato 1 febbraio, alle ore 18, presso il teatro comunale Salomone si svolgerà il secondo appuntamento aperto al pubblico.


In conclusione della seconda residenza di “Re.Cre.Che.”, Residenza Creativa Cherasco, progetto a cura di Francesco Dalmasso, gli artisti Fabritia D'Intino (Firenze) e Clementine Vanlerberghe (Lille, FR), insieme al compositore Ariel Santiago Zalazar (Barcellona, ES), presenteranno la performance dal titolo “Plubel”.
 

Spiegano gli artisti: «Il progetto nasce dalla condivisione di un particolare fascino per i diversi clichè di femminilità. Siamo partite dalla riflessione su come siamo allo stesso tempo atratte e disgustate dalla rappresentazione della donna e più in generale della femminilità. In particolare ci siamo concentrate sui modelli proposti nei videoclip musicali di oggi e del passato. Ci chiediamo quale sia il nostro modo di costruire la rappresentazione di genere all'interno della performance. In questo contesto tendiamo a pensare a noi stesse come donne cresciute e coinvolte nel discorso femminista piuttosto che femministe. Nello specifico la questione sarebbe su come possiamo identificarci con la rappresentazione contemporanea della femminilità e se ci sono tendenze di rappresentazione che variano nel tempo. Due donne ventenni hanno diversi modelli con cui relazionarsi e sui quali appoggiarsi. C'è una serie di accessori e comportamenti, tutti relativi alla femminilità, che si può decidere di adottare o meno. Il nostro intento è di cercare di entrarci, giocarci, esploderci. In questo progetto sperimentiamo, sia mentalmente che fisicamente, un percorso di imitazione di tutto ciò che non osiamo ammettere che amiamo. Questo processo inevitabilmente pare trascinarci in uno stato di primordiale necessità di libertà e intimità. Azioni e intenzioni sono estremamente precise, copiate e incollate come fosse video editing. Non c'è spazio per dubbi o esitazioni in un mondo fatto di decisioni consapevoli».

 

"Plubel" è il secondo di una serie di appuntamenti, che è stato possibile organizzare grazie alla disponibilità e al prezioso supporto dell'Amministrazione comunale.
 

La performance sarà ad ingresso gratuito, seguirà un incontro con gli artisti. Per concludere ci sarà un rinfresco gentilmente offerto da La Dolce Arte - Racca.

 

Cherasco, 23 gennaio 2014

ASPETTANDO COLLISIONI con CALABRESI e QUIRICO

 

ASPETTANDO COLLISIONI in collaborazione con Città di Cherasco, Banca di Credito Cooperativo di Cherasco, Marachella Gruppo, Bios Medicina Preventiva

Mario Calabresi e Domenico Quirico“Ad occhi aperti” (Contrasto edizioni)

VENERDì 24 GENNAIO
ORE 21,00        Teatro Salomone, via San Pietro 41/A - CHERASCO

 


Questo non è un libro sullaMARIO CALABRESI fotografia ma sul giornalismo, sull’essenza del giornalismo: andare a vedere, capire e  testimoniare.” Mario Calabresi


Prosegue la rassegna di appuntamenti di Aspettando Collisioni a Cherasco, con un ospite d’eccezione, il direttore della Stampa Mario Calabresi, in dialogo con il giornalista Domenico Quirico, per la presentazione del suo ultimo libro, “Ad occhi aperti”.

 

Negli ultimi cinque anni Mario Calabresi ha raccolto una serie di interviste ai più grandi fotografi della  scena internazionale. Il risultato dei suoi incontri è questo libro: un appassionante tuffo nella storia attraverso le immagini e le parole di grandi testimoni che hanno immortalato e vissuto alcuni dei momenti più intensi e drammatici del nostro passato.

Con una prosa coinvolgente in grado di restituire la forza e le emozioni dei protagonisti Calabresi porta il lettore in un viaggio affascinante nel tempo, offrendogli contemporaneamente una prospettiva incredibilmente privilegiata: gli occhi di fotoreporter che hanno creato la comune memoria storica. Ecco allora Paul Fusco che racconta i funerali di Bob Kennedy o Josef Koudelka che descrive i primi istanti dell’ingresso dei carri armati a Praga. E poi ancora Steve McCurry, Don McCullin, Elliott Erwitt, Alex Webb, Gabriele Basilico, Abbas, Paolo Pellegrin e Sebastião Salgado.

 

“Cosa potremmo sapere, cosa potremmo immaginare, cosa potremmo ricordare dell’invasione sovietica di Praga se non ci fossero, stampate nei nostri occhi, le immagini di un ‘anonimo fotografo praghese’, che si scoprì poi chiamarsi Josef Koudelka? Quanta giustizia hanno fatto quelle foto, capaci di raccontare al mondo la freschezza e l’idealismo di una primavera di libertà. Ci sono fatti, pezzi di storia, che esistono solo perché c’è una fotografia che li racconta. Un’immagine talmente forte da riuscire a muovere sensibilità e coscienze pubbliche. Penso al giovane Sebastião Salgado che nel 1984 si presenta alla redazione del quotidiano francese Liberation con i suoi scatti in bianco e nero che denunciano gli effetti della carestia in Sahel, un racconto sconvolgente nella sua forza, che obbliga l’Occidente a fermarsi e impone di non voltare la testa dall’altra parte. Salgado apre gli occhi al mondo e tornerà a farlo due anni dopo, rivelando l’immenso formicaio umano di una miniera d’oro a cielo aperto brasiliana, dove la vita e la fatica umana non hanno alcun valore. Queste foto, che hanno plasmato il nostro immaginario collettivo, mi hanno spinto ad andare a cercare i loro autori, per farmi raccontare il momento in cui hanno incontrato la Storia e hanno saputo riconoscerla.”  Mario Calabresi

 

INGRESSO COME SEMPRE LIBERO E GRATUITO

 

Per informazioni scrivere a:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Organizzazione:

Paola Eusebio 3383865001
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

quirico

I Mercati di Cherasco 2014

Come ogni inizio anno è “in fieri” la programmazione delle tante manifestazioni cheraschesi antiq mercatodel 2014: sono tuttavia già state fissate le date dei Mercati antiquari di Cherasco.

Le tre edizioni annuali dell’Antiquariato e del Collezionismo, quelle che presentano oltre 500 bancarelle di esposizione (che arrivano ad essere anche 600 nell’edizione settembrina), in questo nuovo anno sono programmate nelle domeniche del 13 aprile, del 14 settembre e 7 dicembre.

In questi si trova veramente di tutto: dall'arredamento al settore tessile, vestiti, tende, tappeti, moda vintage e oggetti per la casa, personali, da giardino, mobili di ogni epoca, oggettistica di rame, vetro, ceramica, legno, carta, libri, stampe, cartoline, manifesti, francobolli, cataloghi, fino al collezionismo più originale.

 

Ci sono poi i mercati specializzati, quest’anno con la novità che a maggio nell’edizione del mercato del mobile antico e del vintage ci sarà anche quella della ceramica, la data tradizionale di giugno sarà anticipata a maggio.


Ecco quindi il programma delle edizioni a tema:

domenica 11 maggio ci saranno la 14^ edizione del Mercato del Mobile Antico, la 13^ edizione del Mercato del Grande Vintage e la 16^ edizione del Mercato della Ceramica e del Vetro d’Arte;

domenica 13 luglio è la volta del Mercato del Libro Antico e della Carta, di quello della Musica e della Discografia d’epoca, e della Filatelia e Numismatica;

domenica 12 ottobre come già detto ci saranno il Mercato del Giocattolo Antico e del Modellismo d’occasione, quello della Carta e ritorna l’appuntamento con la Mostra-mercato della Pittura, della Scultura e produzione artistica e artigianale.

Infine domenica 9 novembre verrà riprosto il Mercato dei Prodotti Alimentari Biologici e Naturali di alta qualità insieme al Mercato del Cioccolato d’Autore, legato alla festa patronale cheraschese di San Martino.

 

In occasione dei Mercati di Cherasco la città offre inoltre sempre mostre d’arte da visitare a Palazzo Salmatoris.

I mercati si svolgono nel centro storico completamente pedonale: capienti parcheggi per auto e pullman sono nelle piazze dopo la Porta Narzole; una grande area camper attrezzata può accogliere fino a 300 roulotte o camper; 8 hotel e oltre 17 bed and breakfast sono a disposizione per ospitare chi vuole arrivare prima o andare via un giorno dopo.

Per la ristorazione ci sono più di una decina di ristoranti e osterie nel centro, oppure altri 20 locali nel territorio; senza contare i bar, le caffetterie e le pasticcerie che si organizzano con panini e piatti veloci anche da asporto.

 

Per info: ufficio turistico 0172427050.

 

Mercati dell’Antiquariato

 

Domenica 13 aprile 2014
89^ edizione del Mercato dell’Antiquariato e del Collezionismo con 630 banchi di esposizione

 

Domenica 14 settembre 2014
90^ edizione del Mercato dell’Antiquariato e del Collezionismo con 700 banchi d’esposizione

 

Domenica 7 dicembre 2014
91^ edizione del Mercato dell’Antiquariato e del Collezionismo con 600 banchi d’esposizione

 

Grandi Mercati Specializzati

 

Domenica 11 maggio 2014
• 14^ edizione del Mercato del Mobile Antico (200 banchi d’esposizione)
• 13^ edizione del Mercato del Grande Vintage (120 banchi d’esposizione)
• 16^ edizione del Mercato della Ceramica e del Vetro d’Arte (100 banchi d’esposizione)


    
Domenica 13 luglio 2014
• 20^ edizione del Mercato del Libro Antico e della Carta (250 banchi d’esposizione)
• 10^ edizione Mercato della Musica e della Discografia d’epoca
• 9^ edizione del Mercato della Filatelia e Numismatica

 

Domenica 12 ottobre 2014
• 20^ edizione del Mercato del Giocattolo Antico e del Modellismo d’occasione (80 banchi d’esposizione)
• 2^ edizione del Mercato Carta, Carta, Carta... da collezione
• 13^ edizione della Mostra-mercato della Pittura, della Scultura e produzione artistica e artigianale (100 artisti e artigiani)

 

Domenica 9 novembre 2014
• 18^ edizione del Mercato dei Prodotti Alimentari Biologici e Naturali di alta qualità (200 banchi d’esposizione)
• 8^ edizione del Mercato del Cioccolato d’Autore

Una Città per Danzare: 1° appuntamento con la performance “Si d’Amour” Teatro Salomone, domenica 19 gennaio, ore 18

Nell'ambito di “Una Città per Danzare”, iniziativa promossa da "Cherasco Suite" e a cura di danza trio si damourGraziella Zocchi,  domenica 19 gennaio alle ore 18, presso il teatro comunale Salomone si svolgerà il primo appuntamento per il pubblico.

 

In conclusione della prima residenza di “Re.Cre.Che.”, Residenza Creativa Cherasco, progetto a cura di Francesco Dalmasso, gli artisti Valeria D'Amico (Rotterdam, NL), Valeria Russo (Bologna) e Filippo Stabile (Catanzaro) presenteranno la performance di fine residenza dal titolo “Si d'Amour”.

 


Spiegano gli artisti: «Si d'Amour è un viaggio di ricerca, una domanda sulla vita. È il percorso dalla nascita alla morte danzato in una chiave sospesa su un filo di emozioni. È un inno alla Vita, un inno all'Amore. È la spinta interiore che ci guida verso l'evoluzione; un racconto mentale e fisico, ironico e tragico. Una passione conduttrice che fa sì che la ruota continui a girare. 'Se d'amore si muore? Se d'amore si vive?' Re.Cre.Che. ci ha offerto la possibilità di sviluppare un laboratorio sperimentale in cui teatro e danza si fondono per dare vita al nostro linguaggio di giovani artisti emergenti».

 

"Si d'Amour" è il primo di una serie di appuntamenti, che è stato possibile organizzare grazie alla disponibilità e al prezioso supporto dell'Amministrazione comunale.

 

La performance sarà ad ingresso gratuito, seguirà un incontro con gli artisti. Per concludere ci sarà un rinfresco gentilmente offerto da La Dolce Arte - Racca.

 

Cherasco, 14 gennaio 2014