testata


Manifestazioni

Concerto per San Pietro Cherasco, cortile dello Smilab – ore 21 Sabato 28 giugno 2014

banda di Cherasco Viberti a teatroCome qualche anno a questa parte, sabato 28 giugno 2014, in occasione della ricorrenza di San Pietro patrono della Parrocchia di San Pietro di Cherasco, ci sarà un concerto all’aperto.

 

Ques’anno protagonista sarà la Banda musicale Monsignor Calorio di Cherasco, diretta da Roberto Viberti: l’appuntamento è alle ore 21.00, presso il cortile dello SMILAB (museo della magia del Mago Sales).

 

La Banda musicale, che quest’anno festeggia il 50° anniversario della sua fondazione, si esibirà con un assortimento di brani che spaziano dalle classiche marce tradizionali e sinfoniche, alla musica popolare e leggera, inserita di recente nel repertorio del complesso bandistico.

Il programma è il seguente: “Un saluto a Cherasco” (marcia tradizionale), “I pompieri di Viggiù” (marcia popolare), “Il tamburo della banda d’Affori” (marcia popolare), “La vita è bella” (valzer), “Memorie del mè Piemộnt” (pot-pourri melodie piemontesi), Medley dei Beatles (musica leggera), “Reginella campagnola” (musica ballabile), “Stelle alpine” (raccolta di canti alpini), “Pensiero notturno” (valzer), “La vita è bella” (colonna sonora).

 

L’ingresso al concerto è libero, tutti possono partecipare.

 

 

Cherasco, 18 giugno 2014

Università popolare della Terza Età mercoledì 18 giugno 2014 Ultimo appuntamento

L’Università Popolare della Terza Età di Cherasco e Roreto mercoledì 18 giugno 2014 come bastioniultimo appuntamento dell’anno propone un incontro di interesse naturalistico: i pipistrelli.

 

La serata sarà a cura del museo naturalistico Giorgio Segre, del suo direttore Bruno Tibaldi che ha invitato il chirottologo Roberto Toffoli per parlare di pipistrelli. All’incontro seguirà una passeggiata sui bastioni con il bat-detector per cercarli ed individuare le diverse specie.

 

Appartenenti all’ordine dei mammiferi placentati il cui nome scientifico è chirotteri, sono il secondo gruppo di mammiferi più numeroso dopo i roditori. Sono gli unici mammiferi in grado di volare e compiere manovre complesse in aria: ce ne sono di diversa specie di diverso peso che può andare  da 2 grammi fino a quelle più grandi che toccano un peso di circa 1,6 kg e un'apertura alare fino a 1,8 metri.
I pipistrelli si rifugiano all'interno di grotte, crepacci, di vegetazione più fitta, nelle cavità degli alberi, negli edifici e in altri luoghi più esposti come grandi alberi. Tali rifugi però possono cambiare stagionalmente anche all'interno delle attività di una stessa specie, dove per esempio, si può notare l'utilizzo di caverne durante i periodi invernali e quello di alberi cavi durante i mesi più caldi. Normalmente formano grandi colonie, tuttavia molte specie vivono solitarie o in piccoli gruppi, prevalentemente famigliari.
I pipistrelli nella catena alimentare hanno un determinante ruolo nell'equilibrare le popolazioni di insetti, tra i quali anche i più dannosi per l'uomo e per le sue attività.
Fin dall'antichità il pipistrello ha destato un interesse speciale dovuto soprattutto alla sua attività notturna e al fatto di essere una creatura volante non appartenente al mondo degli uccelli. Per le loro particolari abitudini e comportamenti sono stati inseriti nel folklore di innumerevoli culture. Il loro ruolo, per esempio nell'ambito religioso, ha connotati diversi: nella cultura romana e cristiana, il pipistrello era visto come un essere vicino al diavolo e di esso era la trasposizione vivente. Il suo significato sinistro attraverso la sua associazione con le tenebre e le caverne è stato spesso rappresentato da artisti medioevali che raffiguravano le figure demoniache con ali di pipistrello, in contrapposizione alle figure angeliche ornate di ali piumate d'uccello.

 

La serata, che si svolgerà all’Auditorium civico di Cherasco, alle ore 20.45 e poi successivamente sui Bastioni, è aperta a tutti anche ai ragazzi delle scuole cheraschesi.

 

Per chi arriva da Roreto, il pullman partirà dalla Piazza della chiesa alle ore 20,30 e vi farà ritorno con ritrovo alle ore 22,15 presso il Municipio di Cherasco.

 

Sia la partecipazione agli appuntamenti e l’utilizzo del pullman sono gratuiti.

 

 

Cherasco, 17 giugno 2014

GRANDE FESTA POPOLARE A favore della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro - Candiolo O.N.L.U.S Cherasco, Arco di Porta Narzole – 13, 14 e 15 giugno 2014

Ritorna, sempre molto attesa, la grande FESTA POPOLARE a favore della Fondazione Arco di Porta NarzolePiemontese per la Ricerca sul Cancro – Candiolo O.n.l.u.s.: intrattenimenti gastronomici e serate danzanti per tre giorni, venerdì 13, sabato 14 e domenica 15 giugno 2014 nella Piazza degli Alpini di Cherasco.

 

Il programma della festa, che si svolgerà sotto il padiglione coperto appositamente allestito nella piazza dopo l’Arco di Porta Narzole, prevede:


VENERDI’ 13 GIUGNO

 

•    ore 19: intrattenimento gastronomico con antipasti misti, paella, patatine, formaggio e dolce (al costo di 13 Euro, bevande escluse) senza prenotazione

•    ore 21.30: serata danzante con l’orchestra spettacolo “La Spensierata” con riprese di Telecipole Piemonte (serata offerta da “Lenta Costruzioni” di Roreto di Cherasco e dall’Ag. immobiliare “L’Antica Cherasco” di Marco Bogetti di Cherasco).

 

SABATO 14 GIUGNO

 

•    ore 19: continuazione dell’intrattenimento gastronomico con antipasti misti, grigliata mista, patatine, formaggio e dolce (al costo di 13 Euro, bevande escluse) senza prenotazione

•    ore 20: esibizione della scuola di ballo A.D.S. Happy dance for you di “Cinzia e Marcello”

•    ore 21: serata danzante di liscio con l’orchestra spettacolo “Luca Panama Group” a ingresso gratuito (la serata è offerta da Caffè Revello, Dimar, Big Store, Famjla, Maxiconto, Ok Market, Discount alimentare e Catering).

 

DOMENICA 15 GIUGNO

 

•    ore 9: raduno motociclistico T-Max con giro panoramico nelle Langhe e ai partecipanti pranzo sotto il padiglione alle ore 13

•    ore 17: esibizione del gruppo sbandieratori e musici di Cherasco

•    ore 18: esibizione del coro “Piccole note” di Cherasco, per i più piccoli la grande magia del Mago Melan

•    ore 19: continuazione dell’intrattenimento gastronomico con antipasti misti, grigliata mista, patatine, formaggio, dolce (al costo di 13 Euro, bevande escluse), senza prenotazione

•    ore 21: serata danzante di liscio con “Sonia De Castelli” e la sua orchestra a ingresso gratuito (la serata è offerta da “Lenta costruzioni” di Roreto di Cherasco e dall’Ag. Immobiliare “L’Antica Cherasco” di Marco Bogetti di Cherasco)

•    ore 23: estrazione di una crociera MSC (per 2 persone nel Mediterraneo per una settimana offerta da Agenzia Viaggi “Fashion Travel” di Bra).

 

Sia sabato che domenica inoltre per i più piccoli sarà a disposizione un parco giochi gonfiabile gratuito.

 

Organizzatori della serata, che è sotto il patrocinio della Città di Cherasco, sono un gruppo di volontari cheraschesi e la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro a cui andrà il ricavato della manifestazione, con i contributi di: Acqua di Cherasco della Parafarmacia dottoressa Rossi, Acqua Sant’Anna Fonti di Vinadio, Agenzia Viaggi “Fashiontravel” Bra, Allians Subalpina di Luigi Castellano Bra, Luigi Barberis Vivai di Cherasco, Mario Baldi materie plastiche Treiso, Banca di Credito Cooperativo di Cherasco, Bra Ufficio S.r.l., Biesse spa Materiale elettrico di Fossano, Caffè Revello, Cantine Manfredi Farigliano, Cantina Umberto Fracassi di Cherasco, Concessionaria Unicar di Roreto di Cherasco, Dea Due s.r.l. di Cherasco, Dimar Spa di Roreto di Cherasco, Eurodrink srl distribuzione bevande di Marene, Fimu s.r.l. Articoli tecnici industriali, F.lli Biga Srl Carpenteria metallica, taglio laser, Idea Bici di Roreto di Cherasco, Immobiliare l’Antica Cherasco, Immobiliare Cherasco2, Lenta Costruzioni di Roreto di Cherasco, Messa e Stroppiana Balli a palchetto, strutture sedie e tavoli, Mtm Srl di Cherasco, Pino Bonura di Roreto di Cherasco, Studio associato geometri Davico Cannavero Pennacino di Cherasco, Surrauto snc Concessionario veicoli di Cervere, Tarditi Officine srl di Roreto di Cherasco, TCN srl torneria meccanica di Cherasco, Telecupole Piemonte di Cavallermaggiore, Unipol Assicurazioni di Gian Matteo Moffa di Bra e Velo officina di Cherasco.

 

 

Cherasco, 23 maggio 2014

SECONDO RADUNO T-MAX Città di Cherasco 15 giugno 2014

Per il secondo anno consecutivo domenica 15 giugno 2014 si svolgerà il Raduno delle T-Max t maxdella “Città di Cherasco”, patrocinato dalla Città di Cherasco, organizzato dalla Effebike in collaborazione con il gruppo della Festa Popolare.

 

Il programma è il seguente:

 

ore 9.00    ritrovo e apertura iscrizioni (con omaggio della terra di Langa) presso la piazza del Comune e colazione

 

ore 10.30    chiusura iscrizioni

 

ore 11.00    partenza per il giro turistico in Langa

 

ore 13.00    rientro a Cherasco presso l’Arco di Porta Narzole dove verrà servito pranzo per tutti gli iscritti

 

ore 15.30     ritrovo per premiazione e saluti.La quota di partecipazione è di Euro 25,00 che comprende: la colazione (1 caffè e 1 brioche) e il pranzo  (4 antipasti, grigliata mista di carne, formacci, dolce e acqua).

 

I proventi della manifestazione verranno interamente devoluti a favore della “Fondazione piemontese per la ricerca sul cancro” di Candiolo.

 

Per info e adesioni contattare i numeri: Effebike 0172495734 oppure 3357525799, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nicola Tatullo Ingranaggi e mutazioni Chiesa di San Gregorio dal 14 giugno al 20 luglio 2014

La Chiesa di San Gregorio ospita dal 14 giugno al 20 luglio 2014 Nicola Tatullo con Tatullo Gioco e gioco prospettico - 70x100 - olio tela“Ingranaggi e mutazioni”.

 

Nicola Tatullo vive e lavora a Torino. Ha frequentato il corso di libero nudo con i professori Comencini ed Eandi all’Accademia Albertina di Torino, ha poi completato i suoi studi col maestro Giuseppe Ingegneri. Ha perfezionato gli studi nel campo dell’acquarello con Guido Bertello acquisendo il segno incisivo che ne caratterizza lo stile. Ha inoltre proseguito gli studi con Giacomo Soffiantino perfezionando la sua tecnica, soprattutto nella grafica e nell’incisione.
Ha allestito mostre personali e collettive in varie città italiane ed estere; attualmente alcune sue opere sono esposte presso la Galleria d’Europa di Torino, in collezioni private, al Museo dell’Automobile di Torino, nella chiesa parrocchiale di Cervere, nella regione Qalyubiya (Egitto), nel Comune di Luxor, all’Accademia delle Belle Arti di Luxor (Egitto) e a Hong Kong.

 

«Nicola Tatullo è un artista poliedrico, ama l'arte, quella pittorica soprattutto – lo descrive Claudio Calzoni - e non ha mai smesso di promuoverla, di renderla visibile ed accessibile a tutti mostrandola in primis nella sua Galleria d'Arte, e portandola in viaggio, con mostre da lui stesso organizzate in giro per il mondo. Non sta mai fermo, per sua stessa ammissione, e riempie la sua vita di eventi spettacolari, coinvolgenti al punto di divenire socialmente e culturalmente rilevanti. Le grandi esperienze di scambio e trasmissione umana dei fortunati incontri con i pittori e la cultura egiziana, con mostre importanti tra Luxor e Torino, hanno avuto momenti veramente emozionanti, culturalmente ed umanamente formativi e illuminanti per tutti i partecipanti, artisti, autorità e pubblico... Ma Nicola Tatullo oltre ad essere un grande organizzatore ha un’anima poetica, che esprime in tele ed opere assolutamente non convenzionali, frutto di studi ed esperienze artistiche accurate e ponderate. I sentimenti, le tensioni morali e sociali, la storia personale e quella universale, esplodono nell'uso del colore, delle linee, delle ruote dentate che tanto l'hanno reso famoso. Ed i (suoi) quadri … sono vere e proprie esplosioni, controllate, ponderate certo, a volte studiate, pensate, ma sempre potenti, forti, chiassose e laceranti. Esplosioni geometriche, poetiche, colorate, irregolari, dalla forte connotazione meccanica e metafisica. Ruote in movimento in spazi irregolari, ingranaggi incatenati nello spazio, colori forti come le anime degli uomini che queste macchine governano, o subiscono, in un gioco di scambio con la vita, senza intervalli temporali, come se l'attimo colto sia l'eterno e valga per esso.
Le ruote geometriche, rappresentazione dell'ingranaggio della vita, concatenate agli altri agenti fisici e psichici dell'emozione e della crescita (il gioco, l'amore, il sesso, il sogno, il divino ed i materiale assoluto) si sono evolute, riempite di colori, spesso opposti, distanti, improbabili nella realtà, ma che si affermano nella proiezione artistica della stessa. E oltre le ruote crescono linee rosse di interazione, di congiunzione, di attrazione tra elementi. Ed alle linee si affiancano, si alternano, si oppongono i simboli della vita sociale attuale quali la bellezza, l'emozione e la disperazione del gioco, il senso forte del mito cavalleresco medioevale, la tensione sociale e la ricerca della tranquillità sempre più lontana, sempre più difficile da raggiungere...».

 

La mostra a San Gregorio sarà aperta il sabato e la domenica dalle ore 15 alle 20.

Ingresso libero.

L’inaugurazione è fissata sabato 14 giugno 2014 alle ore 17.

 

 

Cherasco, 29 maggio 2014