testata


Manifestazioni

Concerti d’Organo in San Martino Iniziativa “La voce ritrovata” Sabato 24 maggio 2014, ore 21

Riprende l’iniziativa concertistica “La Voce Ritrovata”, sull'organo 'Pierino Regis' A.D.-1943, organo di san martinonella Chiesa di San Martino di Cherasco, col primo concerto di sabato 24 maggio 2014, festa di Maria Ausiliatrice, ore 21, cui seguiranno i concerti del 15 giugno e del 13 luglio.
Ingresso libero.

 

Saranno i Maestri Arturo ed Eugenio Sacchetti da Santhià a esibirsi nel concerto serale sul ‘ritrovato’ e potenziato organo a canne "Pierino Regis", organaro non vedente, a supporto del progetto 'San Martino' per il recupero e la valorizzazione della chiesa quale auditorium o chiesa concertistica.

 

In programma musiche di Haendel/Best, Mendelssohn, M.E. Bossi.
 
L’organo “Pierino Regis” - installato nella chiesa di San Martino di Cherasco costruito durante l’ultima guerra mondiale e collaudato con concerto inaugurale il 24 ottobre 1943 - ha ripreso vita nel maggio 2010, dopo il restauro e il suo ampliamento fonico compatibile che ne ha restituito i suoni caratteristici a beneficio della comunità religiosa e della popolazione di Cherasco.
Lo strumento, ora potenziato e reso concertistico, conta di ben 1240 canne tutte in lega di zinco pregiata, con basse percentuali di stagno solo in alcune più antiche, più 30 canne di legno.  

 

Fu il Maestro Pierino Regis (1900-1972) il costruttore dell’organo: un organaro cieco originario di Mondovì Piazza, da dove operò fino al 1942, per poi trasferirsi definitivamente a Cherasco; qui stabilì il suo laboratorio artigiano, utilizzando la sconsacrata chiesa di S. Iffredo come magazzino dei componenti voluminosi degli organi.
La sua non esclusiva attività organaria si esplicò soprattutto nella riparazione, revisione e restauro di numerosi organi a canne, inclusa l’acquisizione di un “Bernasconi”, sparsi per le chiese del Monregalese e delle Langhe, con escursioni fino a Bordighera e a Castelnuovo Nigra nel Canavese.
Altre sue attività consistenti furono il mestiere di accordatore, anche di Casa Reale, e la revisione e restauro di pianoforti di marca, col rifacimento integrale delle parti meccaniche consunte.La validità del concerto è assicurata, oltre che dal curriculum dei concertisti, dalla Chiesa di San Martino con la migliore acustica disponibile in zona, dal riconosciuto pregio fonico dello strumento, potenziato per renderlo concertistico, e dalla sua rarità organaria.

 

Nei due successivi concerti siederanno all’organo i Maestri Luca Massaglia da Torino e Mauro Maero da Peveragno.

 

 

Cherasco, 13 maggio 2014

Una Città per Danzare 8° appuntamento di danza con la performance “I parenti di Averroé” Teatro Salomone, domenica 25 maggio 2014, ore 18

Anche a maggio, tornano al Salomone le performance del progetto Re.Cre.Che., Residenza danza 8 performanceCreativa Cherasco, a cura di Francesco Dalmasso.

 

Il progetto, che rientra nel quadro più ampio di "Una Città per Danzare", iniziativa promossa da "Cherasco Suite" e a cura di Graziella Zocchi, è arrivato all'ottava residenza artistica.Domenica 25 maggio alle ore 18 presso il teatro comunale "G. Salomone” andrà in scena “I parenti di Averroé”, performance di fine residenza degli artisti ospiti Elisa Romagnani, danzatrice e coreografa, e Giulia Aiazzi, attrice, entrambe di Prato.

 

«Il teatro danza – spiegano le artiste - si è contraddistinto come un fenomeno alquanto complesso della coreografia del Novecento affermandosi in Germania occidentale nei primi Anni Settanta e vede in Pina Bausch la sua più grande esponente. La poetica del “tanz theater” scava negli studi di Rudolf Laban sull'analisi del movimento e tratta del recupero di una dimensione primordiale del rapporto tra gesto e azione, tra gesto e parola. “Brum-Brum” scherza un poco sull'incomprensibile, sull'assurdo, sull'eccessivo vuoto che alcune volte permeano molte attualizzazioni spesso immature del teatro danza. Assistiamo ad una vera e propria "somma" di teatro+danza, di un attore che parla e un danzatore che si muove e il loro legame molte volte sparisce davanti agli occhi dello spettatore comune, che vorrebbe emozionarsi, ridere, annoiarsi o semplicemente assistere ed invece si trova ad uscire dal teatro inesperto e ignorante, lontano dal pensiero dell'artista. Chissà se l'artista un reale pensiero ce l'aveva…».

 

"I parenti di Averroé" è l'ottavo di una serie di appuntamenti, che è stato possibile organizzare grazie alla disponibilità e al supporto dell'amministrazione comunale.

 

Come sempre, la performance sarà ad ingresso gratuito. Seguirà un incontro con gli artisti e, per concludere, un rinfresco gentilmente offerto da La Dolce Arte - Racca.

 

 

Cherasco, 14 maggio 2014

GIOCARE CON L’ARTE … A SCUOLA Progetto di educazione estetica dell’Istituto Comprensivo di Cherasco Cherasco, dal 17 maggio al 14 giugno 2014

Torna anche quest’anno “GIOCARE CON L’ARTE … A SCUOLA”, il progetto di educazione S.gregorioestetica dell’Istituto Comprensivo “S.Taricco” di Cherasco che, continuando su una strada intrapresa ormai da anni, in collaborazione con la Città di Cherasco, propone una serie di attività condotte durante l’anno che hanno riguardato l’educazione estetica.

 


Da sabato 17 maggio a domenica 14 giugno, prenderanno il via una mostra, rappresentazioni teatrali, pitture, concerti, ad opera degli alunni delle scuole cheraschesi, di ogni ordine e grado e anche di qualche genitore.

 

Sabato 17 maggio 2014 nella Chiesa di San Gregorio, alle ore 10.00, verrà inaugurata la mostra “Giocare con l’arte a scuola” che rimarrà visitabile fino alla domenica 25 maggio.

 

Poi sono in programma:


-    venerdì 30 maggio, dalle ore 20.30, nel Salone Parrocchiale di Roreto, una serata dedicata al cinema e al teatro ad opera della Scuola Media di Roreto: con la proiezione del cortometraggio “The Wall”, ideato e realizzato dai ragazzi del laboratorio "Ciak si Recita" di Roreto di Cherasco insieme all'educatore Paolo Scalabrino. Al termine, circa alle ore 21.00, la classe I D sempre della Scuola Media di Roreto metterà in scena “Fai finta che non ci sono!”, un surreale copione teatrale scritto dagli stessi alunni insieme  all'insegnante Barbara Gallesio. Le musiche, eseguite dai ragazzi, sono curate da Roberto Andreoli.

 

-    Giovedì 5 giugno, alle ore 18.15, nella palestra della Scuola Primaria di Bricco, lo spettacolo “Risate a crepapelle" a cura delle classi 5.

 

-    Giovedì 12 giugno, ore 14.30, nel salone multifunzionale adiacente alla Scuola dell’Infanzia di Bricco, lo spettacolo teatrale "Pinocchio".

 

-    Sabato 14 giugno, alle ore 15.00, presso il teatro di Narzole, la cerimonia dei diplomi dal titolo  "Noi che...... immaginiamo" presentata dalla Scuola dell'Infanzia .

 

-    Venerdì 13 giugno, alle ore 20.30 (spettacolo ad invito) e sabato 14 giugno, alle ore 17.30 (replica ad ingresso libero) al Teatro Salomone, “Le favole sfasciate” ad opera de “I Geni-attori” di Cherasco 2014, spettacolo a cura dei genitori dell'ultimo anno.

 

Per info 0172 489054.

 

 

Cherasco, 7 maggio 2014

Mostra-mercato di fiori, piante ornamentali, da frutto e da orto; notte dei musei e giardini aperti CHERASCO, GIARDINI DEL CASTELLO e CENTRO STORICO 17 e 18 maggio 2014

Mostra-mercato di fiori, piante ornamentali, da frutto e da orto

 

 

Dopo il successo dell’anno scorso, anche quest’anno viene riproposta la mostra-mercato di castello Cherasco 2014fiori, piante ornamentali, da frutto e da orto, nel bel giardino del Castello Visconteo: verrà inaugurata sabato 17 maggio 2014 alle ore 11.
Si svolgerà nei due giorni del fine settimana: sabato 17 maggio dalle ore 11 alle ore 18 e domenica 18 maggio dalle ore 10 alle 18.

 

Tanti gli espositori che presenteranno i loro prodotti floreali, vegetali e ortofrutticoli, ecco l’elenco: Agrizoo di Ferro Ugo Animali Esotici Bra (Cn), Antichità Gallo Sommariva Perno (Cn), Az. Agr. Alba Vivai di Colombano & C. Alba (Cn), Az. Agr. F.lli Molino Tappeti Erbosi Alba (Cn), Az. Agr. Vivaistica Barberis P. A. Luigi Cherasco (Cn), Az. Agr. Vivaistica Vajra Aurelio Carrù (Cn), Az. Agricola La Viola Floricoltura Cherasco (Cn), Azienda Agricola Riccati di Ceva e di San Michele Emanuela Cherasco (Cn), Cactus & Co. Museo Craveri Piante Grasse Bra (Cn), Castellino Riccardo Vivaista Fossano (Cn), Centro Botanico Bonsai Gallo Grinzane (Cn), Club 3c - Club Colombofilo e Avicolo Cuneo, Dellavalle Dario Libri Cherasco (Cn), Enrici Baion Stefano e Schellino Mauro Bonsai Cherasco (Cn), Fantasie in Fiore di Natalina Fioraia Cherasco (Cn), Flora Import Olanda di Stins René Bulbi Bergamo, Floricoltura Edelweiss di Piumatto Livio Villar San Costanzo (Cn), Floricoltura Verde Amico di Massimo Rampado Bra (Cn), Florservice Cactus Lago Maggiore Piante Grasse Verbania, Istituto Internazionale di Elicicoltura Cherasco (Cn), L’aromatica di Carlo Bianco Piante Aromatiche  Ceriale Savona, La Quercia Vivai Cervere (Cn), Le Jardin d’Amelie Arredo Antico Torino, Lutri Marinella Uccelli Canterini Carmagnola (To), Miretti Flavio Vivai Busca (Cn), Mulassano Giuseppe Macchine Agricole Bra (Cn), Rossi Stefania “Acqua di Cherasco” Cherasco (Cn), Rovere Barbara Oggettistica Cherasco (Cn), Scuola Malva Arnaldi Bibiana (To), Stenca Maria Luisa Vivai Camerana (Cn), Supertino Ausilia Foto Savigliano (Cn), Tibaldi Bruno Apicoltura Cherasco (Cn), Tromler Adrienn Ciabot della Lavanda Cherasco (Cn), Vivai Verbene di Ferrero e Demagistris Bene Vagienna (Cn).

 

Nel pomeriggio di domenica sempre nei giardini del Castello si svolgerà lo spettacolo di danza “L’arcobaleno a levante” a cura di Cherasco Suite, il gruppo di danza di Graziella Zocchi.

 

 

La Notte dei musei

 

 

A proseguimento della seconda giornata di mostra-mercato, nella sera di sabato 17 maggio 2014, dalle ore 21.00 fino alle 23.00 circa, nel Centro Storico si svolgerà la Notte dei Musei accompagnata da incontri musicali di intrattenimento.

 

Saranno cioè visitabili ad ingresso gratuito: il Museo Adriani (via Ospedale, 40); la Chiesa di San Gregorio (via Garibaldi), il MUDI Museo Diocesano nella chiesa di Sant’Iffredo, il Museo della Magia (via Cavour,33), Palazzo Salmatoris (via Vitt. Emanuele, 31), il Museo Segre (via C. Alberto, 4), la Sinagoga (via Marconi, 6) e la Biblioteca Storica di Cherasco (via Monte di Pietà, 38).

 

•    Il Museo Civico “G. B. Adriani” con la bellissima Sala della Sapienza, affrescata del pittore Sebastiano Taricco a fine Seicento, presenta documenti di storia locale e piemontese, molti oggetti antichi (statuette, anfore, urne cinerarie), un medagliere ed un’interessante raccolta numismatica di monete greche, romane, italiane ed estere. Nella sala principale del Palazzo, il Senato piemontese tenne le regolari sedute durante l’assedio di Torino del 1706. Per la notte dei Musei sarà esposta una collezione straordinaria di antiche monete d’oro e d’argento, mai esposte, della collezione Adriani.

•    La Chiesa di San Gregorio, da anni sede di mostre d’arte contemporanea, per la Notte dei Musei presenta “Vistaesuono” eventi di arte contemporanea.

•    Il Museo Diocesano MUDI si presenta con una mostra costituita da oggetti di culto a tematica religiosa. Il museo offre l’occasione per riandare a momenti significativi della storia religiosa cheraschese, dal culto della Croce, alla Madonna del Rosario, dalle cerimonie della Settimana Santa alla devozione della Madonna delle Grazie.

•    Il Museo della Magia si articola in 11 spazi allestiti scenograficamente, in grado di suggestionare e coinvolgere il pubblico. L’allestimento è tutto interattivo e multimediale: nelle varie sale, accanto agli oggetti esposti, che vanno dai bussolotti alle “grandi Illusioni”, i visitatori potranno vedere immagini e filmati d’epoca e recenti (oltre 40 video e migliaia di immagini) ed appassionarsi ai vari giochi di prestigio. Completano lo spazio museale un teatro adibito ad esibizioni e dimostrazioni di illusionismo dal vero e una biblioteca interamente dedicata al tema “magia”, con oltre 18.000 volumi consultabili per studio e ricerca.

•    Palazzo Salmatoris viene usato come cornice di mostre di arte moderna e contemporanea, il suo ruolo è notevolmente accresciuto grazie ad esposizioni di artisti di fama mondiale, come Picasso, De Pisis, Morandi, Guttuso, De Chirico e parecchi altri ancora. Nella notte dei Musei il secentesco palazzo ospita la mostra di Carlo Pirotti “Contrasti”.

•    Il Museo Segre presenta una collezione di straordinaria importanza composta da oltre 2.000 pezzi di conchiglie, un migliaio di minerali e alcune centinaia di fossili, estremamente importanti e rari, da 250 uccelli (la cui gran parte è una valida testimonianza della ricchezza ornitologica delle nostre zone), una trentina di mammiferi e qualche animale esotico tutti imbalsamati. Per la Notte dei Musei nel cortile delle scuole medie, riservato ai ragazzi delle scuole elementari e medie, si svolgerà alle ore 20.30 il concorso “Indovina la voce” riferito ad animali del museo, successivamente nel giardino del museo saranno trasmesse le voci e i canti degli animali della notte.

•    La Sinagoga di Cherasco è una “sinagoga di ghetto”, poiché ancora oggi è presente nell’isolato dell’antico ghetto settecentesco. Risale al XVIII sec. Ma non è escluso che sia l’abbellimento di un precedente tempio: piccola, a pianta quadrangolare, presenta al centro una Tevà ottagonale a baldacchino di legno scolpito e dipinto a colori vivaci, ornato da colonne tortili. Sulla parete ad est si trova l’Aron di legno scolpito e dorato. Entrambi gli arredi sono Settecenteschi. Numerose lampade pendono dal soffitto. Lungo le pareti appliques a specchi di fattura settecentesca e numerose iscrizioni in ebraico. Il piccolo matroneo si affaccia sul tempio in posizione elevata, schermato da una grata lignea.

•    La Biblioteca Storica conserva una preziosissima raccolta di libri, pergamene, manoscritti, periodici e documenti relativi alla storia locale lasciata in eredità al Comune da Giovanni Battista Adriani,  illustre  cittadino cheraschese, unitamente alle collezioni  del Museo.

 

All’interno dei musei, nell’orario di visita, ci sarà accompagnamento musicale dal vivo a cura del Circolo Culturale Eureka di Roreto di Cherasco.

 

Alle ore 21.00 inoltre in Piazza del Municipio si terrà un concerto della banda giovanile provinciale di Cuneo e della Banda musicale “Monsignor Calorio” di Cherasco.
Animazione per bambini

 

 

Giardini aperti

 

 

Domenica 18 maggio 2014, a completare una due giorni dedicata al verde, ai giardini, ai parchi, agli orti, saranno aperti e visitabili dalle ore 10 alle 17.30 alcuni giardini di palazzi cheraschesi: la corte e il giardino di Palazzo De Benedetti, la corte e il giardino di Palazzo Galli della Mantica, la corte e il giardino di Palazzo Brizio di Veglia, il porticato e il giardino di Palazzo Roasio-Revello, il giardino dei Semplici della Chiesa Abbaziale di San Pietro, il Giardino dei Somaschi.

 

Le visite saranno esclusivamente guidate con partenza dalla piazza del Municipio.

 

La musica scorterà i tanti luoghi verdi: infatti nei giardini, nell’orario di visita, ci sarà l’accompagnamento musicale dal vivo a cura dei ragazzi della Fondazione Fossano Musica e del Circolo Culturale Eureka.

 

In occasione dell’apertura dei giardini l’Associazione Cavalieri del Bandito darà la possibilità di visitare la Città su carrozze trainate da cavalli e, per i bambini che lo desiderano il “Battesimo della sella”; alle ore 15 ci sarà la sfilata di cavalli e cavalieri in divisa da “caccia a cavallo” dell’Associazione Caccia a cavallo del Monferrato.

 

Nei giardini del Castello sarà possibile fare degustazioni “floreali” a cura dell’Istituto alberghiero “Velso Mucci” di Bra.

 

 

Cherasco, 8 maggio 2014

I Mercati di Cherasco Il primo a tema: mobili antichi, grande vintage, ceramica e vetro d’arte Centro Storico – 11 maggio 2014

Sarà domenica 11 maggio 2014 il primo appuntamento dell’anno con alcuni mercati antiquariato nspecializzati dell’antiquariato: la 14^ edizione del Mobile Antico, la 13^ del Grande Vintage e la 16^ della Ceramica e del Vetro d’arte.

Saranno l’occasione per trovare spunti e oggetti per arredare la propria casa, per trovare un regalo, ma anche solo per passeggiare tra le innumerevoli e diverse bancarelle, per trascorrere una giornata all’aperto nelle caratteristiche vie del Centro Storico, disseminate di chiese, palazzi secenteschi, torri medievali, piazzette agli incroci delle vie, tutte perpendicolari e parallele secondo la pianta dell’“accampamento romano”.

Amanti delle cose “d’altri tempi”, architetti, arredatori, stilisti, persone attente alla moda e ai particolari di accessori e dell’arredamento, esperti dei settori, semplici curiosi, sono i tanti visitatori che per quel giorno percorrono le vie disseminate di bancarelle, scrutano, selezionano, scelgono, rovistano tra gli innumerevoli oggetti del Mercato, contrattano e fanno affari.

 

Con 200 banchi circa d’esposizione, lungo le arterie del Centro Storico cheraschese, il mercato del Mobile Antico sarà un appuntamento dedicato ai mobili di ogni epoca: armadi, tavoli, sedie, letti, comò, credenze, piattaie, quadri, specchi, divani, poltrone e ogni tipo di oggetto d’arredamento.

 

Negli stand del Vintage inoltre avremo la moda d'epoca rappresentata da importanti capi d'abbigliamento, accessori, bijoux e altri oggetti di vanità. L'abito o l'accessorio vintage si differenzia e contraddistingue dall’usato poiché la caratteristica principale non è tanto quella di essere stato utilizzato in passato quanto piuttosto il valore che progressivamente ha acquisito nel tempo per le sue doti di irripetibilità e irriproducibilità, per essere testimonianza dello stile di un'epoca passata e per aver segnato profondamente alcuni tratti iconici di un particolare momento storico della moda, del costume, del design coinvolgendo e influenzando gli stili di vita coevi. Un po’ tutti sono attirati dal vintage: dalle signore che non ne possono più di pezzi esclusivi di stilisti, ai ragazzi e ragazze che con artistica fantasia mischiano capi appartenenti a periodi diversi, alle giovani che sono ancora affascinate dalla classe degli abiti “che indossava la mamma”; agli amanti delle cose degli anni passati che vanno bene anche per arredare casa.
A Cherasco il vintage non si limita a vestiti e accessori ma comprende un po’ tutto il settore del mondo femminile, come lingerie, merletti, tendaggi, tessuti, cuscini, pizzi, bijoux, trousse, bottoni, profumi, tovaglie, calzature, cappellini, passamanerie, borse, moda bimbi, editoria fotografie, quadri, ecc. dagli anni ’30 in poi.

 

Infine ci sarà una parte di Mercato dedicata al Vetro e alla Ceramica e si potranno trovare curiosità legate al settore: ceramiche dell’Ottocento, porcellane, servizi firmati delle migliori case produttrici italiane e straniere, pezzi di designer di epoca più recente, e poi maioliche, stoviglie, bicchieri, piastrelle, lampade, vasi da collezione, statuine, vetrate, svariatissimi oggetti ornamentali fatti e dipinti a mano, una variegata scelta di oggettistica d’arte legata a questo campo della decorazione.

 

Domenica 11 maggio il centro cheraschese sarà completamente pedonale: capienti parcheggi per auto e pullman si trovano al di fuori dell’Arco di Narzole, nelle due piazze; una grande area camper attrezzata può accogliere fino a 300 roulotte o camper; 8 hotel e oltre 17 bed and breakfast sono a disposizione per ospitare chi vuole arrivare un giorno prima o andare via un giorno dopo.

Per la ristorazione Cherasco offre, nel suo centro, oltre una decina di ristoranti e osterie, oppure prendendo l’auto altri 20 locali nel territorio; inoltre bar, caffetterie, pasticcerie quel giorno si organizzano con tavolini e sedie all’aperto.

Tutti possono visitare il Mercato del mobile antico, del grande vintage, della ceramica e vetro d’arte di Cherasco: una domenica da trascorrere all’aperto, a gustarsi il clima tiepido di primavera, in compagnia di tanta gente.

 

LE MOSTRE

Naturalmente oltre a passeggiare tra le bancarelle a tema del mercatino ci saranno aperte e visitabili le mostre nelle due sedi istituzionali di Cherasco.

 

A Palazzo Salmatoris si potranno ammirare le opere di Carlo Pirotti nella mostra “Contrasti” aperta fino al 25 maggio (da giovedì a venerdì dalle ore 14.30 alle 18.30 e il sabato e domenica dalle ore 9.30 alle 12.30 e 14.30 alle 18.30).

 

Nella Chiesa di San Gregorio sarà possibile visitare la mostra a tema di ceramiche e maioliche “Loza dorada e lustri rinascimentali” di Maria Josè Etzi, saranno esposte riproduzioni del 1300-1400 spagnolo in cui lo smalto artigianale e il lustro sono i più simili ai reperti visibili nei Musei. L’autrice rende omaggio al periodo del Rinascimento e a Michelangelo (e altri) riproducendo su maioliche arricchite dal lustro le Sibille e i Profeti affrescati sulla volta della Cappella Sistina.
Aperta sabato 10 e domenica 11 maggio 2014, dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19

 

Entrambe le mostre sono ad ingresso libero.Info: 0172/427050  www.comune.cherasco.cn.it; e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Cherasco, 22 aprile 2014