testata


Manifestazioni

Cherasco pro Sardegna

Il 18 novembre e nei giorni successivi la Sardegna è stata colpita da un’alluvione che ha causato 17 morti, Sardegna alluvione2.700 sfollati, un disperso e provocato danni che superano i 9 milioni di euro nelle zone della Gallura maggiormente colpite dal maltempo.

Dopo l’Aquila, Haiti e l’Emilia, per Cherasco è tempo di prodigarsi per la Sardegna e i suoi abitanti che son stati colpiti duramente dall’alluvione novembrina.  

 

Come ogni volta, le prime a mettersi in gioco e a proporre raccolte fondi sono le varie associazioni cheraschesi, coordinate dal Comune.

«Intendiamo intraprendere un’iniziativa di raccolta fondi – dice il primo cittadino Claudio Bogetti - da destinare all’emergenza sanitaria ed alimentare, oltre che alla successiva ricostruzione delle strutture distrutte dall’alluvione in Sardegna, si chiamerà “Raccolta pro-alluvione emergenza Regione Sardegna”. Siamo certi che i cheraschesi, come in passato per le emergenze che si sono avute in seguito al terremoto dell’Aquila o per Haiti o per le zone dell’Emilia, parteciperanno attivamente e saranno generosi. Tante associazioni del territorio hanno già dato il consenso a contribuire in questa raccolta; inoltre abbiamo aperto un conto corrente in banca che per i primi mesi del prossimo anno sarà a disposizione della generosità di tutti».

 

La prima associazione che ha proposto una raccolta fondi nell’ambito della serata degli auguri natalizi è stata l’Avis di Cherasco.

 

Altro appuntamento proposto per augurare un sereno Natale sarà quello del Concerto a corali riunite nel Santuario della Madonna del Popolo, sabato 21 dicembre, la raccolta fondi continuerà anche in questa occasione.

 

Il gruppo di danza “Cherasco Suite”, durante lo spettacolo prima di Natale, che si svolgerà a teatro Salomone lunedì 23 dicembre, sensibilizzerà a proposito di questa grave emergenza, dando ospitalità ad altre realtà cheraschesi e non solo, tutte unite per fare una grande raccolta fondi.

Durante la serata infatti saliranno sul palco, per delle brevissime performance, l’associazione culturale di Roreto Eureka, Danzarte di Cherasco, Spazio Danza di Alba, Il Sole a mezzanotte di Cherasco, il Centro coreografico S. Chiara di Benevagenna, Arte Danza di Bra, gli Amici per la Danza di Bra.

Inoltre sempre per quella serata, nell’atrio del teatro, la scuola media di Cherasco e Roreto insieme al Laboratorio di Danzaterapia di Bra realizzeranno un allestimento in tema; mentre i piccoli della scuola dell’infanzia di Cherasco offriranno i loro biglietti augurali.

 

Nel corso dei prossimi mesi inoltre non mancheranno altre serate e incontri organizzati appositamente per raccogliere fondi.

 

Il Comune di Cherasco per tutti coloro che volessero contribuire direttamente senza passare attraverso le associazioni ha aperto un conto corrente bancario presso la Banca di Credito Cooperativo di Cherasco, filiale di Cherasco Iban “IT82P0848746201000020102723”, causale “Pro alluvione regione Sardegna”.

 

Cherasco 12 dicembre 2013

Ultimo appuntamento dell'anno di "ASpettando Collisioni" con Vittorino Andreoli

Vittorino Andreoli
“Il Gesù di tutti”
Vite, morti e resurrezioni dell'uomo che si fece Dio
Interviene Suor Giuliana GalliMERCOLEDì 11 DICEMBRE
ORE 21,00
Teatro Salomone, via San Pietro 41/A
CHERASCO

 

 

«Quando a diciotto anni, da credente, da chi crede di credere, sono passato nella schiera di coloro vittorino andreoliche credono di non credere, Gesù non è sparito dalla mia vita, ha continuato a esistere come uomo davvero speciale; ha continuato a essere presente in me e a esercitare il suo fascino».

Torna a Collisioni lo psichiatra e scrittore di fama internazionale Vittorino Andreoli, per indagare il mistero della figura di Gesù Di Nazareth, personaggio storico e della tradizione – alla scoperta della sua più profonda umanità.

"Non credente ma non ateo" come ama definirsi, Vittorino Andreoli affronta nel nuovo libro un viaggio che non trascura di perlustrare l’immaginario collettivo e il bisogno del sacro, scandagliando le diverse percezioni che oltre due millenni di storia hanno avuto dell’uomo che si proclamò Dio.

Dopo aver esaminato Gesù come forma mentis e averne rilevato la presenza persino in religioni che hanno fondamento in personaggi “lontani” come nel buddismo e nell’induismo, lo psichiatra scava nel Gesù delle origini, senza disdegnare le fonti apocrife e le tesi dei più accreditati studiosi sui primi trent’anni nascosti, sulla morte e la presunta risurrezione. Andreoli s’immerge nella parabola esistenziale del Cristo, fino a scomporre la maestosa pagina della Passione e i Septem verba in Cruce. L’analisi ardita giunge perfino a immaginare di mettere Gesù sul lettino dello psichiatra.

L’avventura di questa ricerca ci restituisce l’immagine di un uomo, la cui personalità complessa non fu mai afferrata neppure da chi gli fu più vicino, una figura solitaria, coerente fino al patibolo, un modello universale di umanità a cui la società del terzo millennio – credente, non credente, atea, agnostica – dovrebbe tornare a ispirarsi.

A dialogare con l’autore a Cherasco, sarà la religiosa del Cottolengo e vicepresidente della Compagnia di San Paolo, Suor Giuliana Galli.
 
 
INGRESSO COME SEMPRE LIBERO E GRATUITO
 
 
Per informazioni scrivere a:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Organizzazione:
Paola Eusebio 3383865001
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

1° Concorso nazionale di disegno naturalistico Mostra e calendario

farfalla 1È stato decretato il vincitore del 1° concorso nazionale di disegno naturalistico che vedrà le sue opere pubblicate nel calendario naturalistico della Città di Cherasco per l’anno 2014.

Un concorso, ideato dall’associazione “Cherasco Cultura”, in collaborazione con il Museo naturalistico “G. Segre” e L’InformaGiovani, patrocinato dalla Città di Cherasco, per esperti naturalistici.

 

Il regolamento ne stabiliva il tema su “Le farfalle del territorio cheraschese”; i concorrenti dovevano presentare 12 disegni, che rappresentassero 12 diverse specie di farfalle nel loro ambiente naturale; i disegni potevano avere la forma del ritratto o rappresentare aspetti del loro comportamento, potevano anche ritrarre le rispettive forme larvali e le essenze di cui si cibano; le opere dovevano pervenire in originale ed essere realizzate con la tecnica del disegno a mano (pastelli, acquerelli, tempere, ecc.).

Su 45 iscritti - il bando è stato inviato a licei artistici, accademie di belle arti, musei naturalistici, facoltà universitarie di scienze naturalistiche - 21 sono stati coloro che hanno fatto pervenire alla segreteria del concorso i loro lavori, che saranno tutti esposti in mostra per tre settimane nella Chiesa di San Gregorio.

 

Il primo premio, 1000 Euro e la pubblicazione delle opere nel calendario, è stato assegnato a Franca Fasano di Pino Torinese con la seguente motivazione “lo stile grafico appare nitido e pulito, il cromatismo è caratterizzato da una scelta rappresentativa in cui la farfalla emerge con toni ricercati, affidando agli elementi di fondo un ruolo complementare monocromatico. Il legame delle 12 tavole sta nella intelligente disposizione spaziale degli elementi compositivi. In ultima analisi viene apprezzata la presenza delle piante nutrici dei bruchi, che aggiunge prezioso valore informativo e didattico alle tavole”.

 

La giuria ha ancora premiato Dario Cornero di Carmagnola al secondo posto (si aggiudica 500 Euro) e Alice Davico di Bra al terzo (a cui vanno 250 Euro).

 

La cerimonia ufficiale di premiazione si svolgerà nella serata di martedì 10 dicembre 2013, presso l’Auditorium della Banca di Cherasco a Roreto, ore 20.45, nell’ambito della presentazione del calendario naturalistico di Cherasco 2014.

 

La mostra delle opere pervenute al 1° concorso nazionale di disegno naturalistico sarà visitabile dal 1 al 22 dicembre 2013, nella Chiesa di San Gregorio, il sabato e la domenica dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30, ad ingresso libero.

Info: Ufficio del turismo e di Cherasco Eventi 0172427050.

 

Cherasco, 19 novembre 2013

“Quando la vita si fa storia” vol. 2 Cherasco raccontata da 53 testimoni per una lunghissima vijà Venerdì 6 dicembre 2013, ore 20.45 Cherasco – Auditorium Civico

Presentando il 1° volume lo aveva promesso e ha mantenuto la parola: Francesco Bonifacio copertina BonifacioGianzana ha pronta la seconda parte di “Quando la vita si fa storia. Cherasco raccontata da 53 testimoni per una lunghissima vijà”.

 

Come per il primo anche in questo caso Francesco Bonifacio Gianzana, responsabile dell’archivio storico di Cherasco, presenta le testimonianze contenute nel libro come delle “vijà”, cioè “veglie”, quei ritrovi di una volta, al calore di una stalla, di più famiglie, a fine giornata, dove c’era chi raccontava storie, vere e false, e chi ascoltava.

 

Gli argomenti contenuti seguono quelli del primo, sempre in ordine alfabetico: culto, ebrei, fascismo e guerra di liberazione, fiere, filanda, igiene e sanità, istruzione, municipo, musica, nobiltà, ospizio, osterie e caffè, pittori e architetti, poste, telegrafo e telefono, sicurezza pubblica, tradizioni, vie di comunicazione.

 

«Anche questo volume non porta il nome dell’autore - dice Francesco Bonifacio Gianzana - perché mi è impossibile accomunare tutti coloro che con le loro testimonianze o mediante la generosa partecipazione con fotografie e consigli, mi hanno permesso di completare la “vijà”, lunga due anni, che ci ha accompagnati facendoci piangere, ridere e riflettere insieme. Il mio scopo era proprio quello di condividere con voi, amici miei, una bellissima esperienza di socialità e di comunicazione che ha creato fra di noi, prima spesso degli sconosciuti, un legame di affetto che resterà sicuramente. La materia - continua a spiegare - mi ha obbligato a privilegiare la ricerca documentaria sul contatto umano che, invece, avrei preferito: spero che il mio lavoro non sia troppo “gnèch”. Ho cercato di essere ancora uno di voi che vi intrattiene nelle sere d’inverno, con semplicità e calore umano. Spero di esserci riuscito, in caso contrario non me ne vogliate e conservatemi la vostra amicizia».

 

Il volume sarà in vendita a € 15,00. La presentazione ufficiale del volume è fissata per venerdì 6 dicembre 2013 alle ore 20.45, presso l’Auditorium Civico di Cherasco, nell’ambito degli incontri dell’Università Popolare della Terza età di Cherasco e Roreto; ingresso libero.

 

Per chi arriva da Roreto, ci sarà il pullman gratuito, che partirà dalla chiesa dell’Assunta alle ore 20,30 per farvi ritorno al termine con ritrovo alle 22,15 circa in Cherasco centro.

 

Cherasco, 2 dicembre 2013

Il Mercato dell’Antiquariato e del Collezionismo – Edizione Natalizia Cherasco 1° dicembre 2013 - 88^ Ediz. Fissate le date dei Mercati del 2014

antiq mercatoDomenica 1° dicembre 2013 si svolgerà l’88^ edizione del Mercato dell’Antiquariato e del Collezionismo di Cherasco, il consueto appuntamento nella stagione più rigida, ma non per questo privo di fascino e attrattiva.

È l’ultimo ritrovo annuale con l’Antiquariato e il Collezionismo, il terzo dopo le rassegne di aprile e settembre, un “classico” per tanti appassionati di tutt’Italia e un’occasione da non perdere per la varietà di oggetti e articoli che può offrire ai visitatori.

Con questa edizione cambia naturalmente l’atmosfera: il centro storico è “rivestito” a festa, disseminato di tante luminarie natalizie, ma non cambia la struttura preferita di chi frequenta “I Mercati di Cherasco”, innumerevoli bancarelle con mobili vecchi e antichi e oggetti di ogni genere.

L’importanza e il successo che ogni anno si rinnova per questi appuntamenti, che si svolgono in una Città che ha compiuto ben 770 anni e tra le cose belle di ogni tempo, sono testimoniate dalle cifre raggiunte nelle edizioni passate dei Mercati dell’Antiquariato di Cherasco: migliaia e migliaia di persone che passeggiano rendendo affollato il centro storico cheraschese con le sue vie ortogonali e parallele, che guardano con curiosità le tante proposte legate al passato, che cercano e scovano gli oggetti più strani, che contrattano alla ricerca del vero affare, mentre le auto vengono fermate ai margini della Città.

Un pubblico di circa 25.000 visitatori, attento e qualificato, alla ricerca di pezzi di minor o maggior pregio, dell’oggetto d’arredo diverso dal solito, del mobile antico o anche solo di un abito o accessorio di moda, vintage, degli anni passati.

Tanto antiquariato e ogni sorta di collezionismo saranno di scena negli innumerevoli banchi che si troveranno, come sempre, sparsi lungo le vie principali del Centro Storico di Cherasco: via Vittorio Emanuele, da Arco ad Arco, via Garibaldi e Cavour e poi ancora via Ospedale, via San Pietro, via Monte di Pietà, via Pace, via Mantica, via Taricco saranno piene straripanti di bancarelle con ogni tipo di mobile e oggetto d’altri tempi.

Circa 500 gli espositori che domenica 1 dicembre renderanno Cherasco il centro di una della manifestazioni fieristiche più importanti per l’antiquariato e per il collezionismo di tutto il  Nord Italia; più di 5 chilometri di esposizione con mobili, oggetti, materiali vari, vetri, ceramiche, stoffe, abiti, borse, cappelli, libri, stampe, manifesti, cartoline, quadri, lampadari, stoviglie,  ecc.; banchi di antiquari e collezionisti provenienti da tutto il Nord Italia e dalla Francia.

Un’edizione che è ovviamente legata al Natale, per trovare doni, pensieri, consigli, idee diverse da regalare o farsi regalare in occasione della festività più commerciale dell’anno.

 

Per quel giorno il Centro Storico di Cherasco sarà completamente pedonale: capienti parcheggi per auto e pullman sono nelle piazze dopo la Porta Narzole; una grande area camper attrezzata può accogliere fino a 300 roulotte o camper; 8 hotel e oltre 17 bed and breakfast sono a disposizione per ospitare chi vuole arrivare prima o andare via un giorno dopo.
Per la ristorazione ci sono più di una decina di ristoranti e osterie nel centro, oppure altri 20 locali nel territorio; senza contare i bar, le caffetterie e le pasticcerie che si organizzano con panini e piatti veloci anche da asporto.

 

Mostre
    
Contemporaneamente Cherasco offre la visita all’importante mostra di fine anno, presso Palazzo Salmatoris dal titolo “Mario Sironi. La grandiosità della forma”, una rassegna che comprende circa sessanta opere, tra dipinti, studi monumentali per affreschi e disegni, e documenta tutta la pittura di Mario Sironi, dagli esordi agli ultimi anni.  
Intero 5 Euro, possibilità visita con guida artistica (compresa nel biglietto).
Info e prenotazioni gruppi 0172 427050 aperta fino al 12 gennaio 2014, da mercoledì a sabato 9.30-12.30 e 14.30-18.30, domeniche e festivi 9.30-19.
Entrata gratuita per i cheraschesi (munirsi della carta d’identità)

 

Presso la Chiesa di San Gregorio si possono ammirare i disegni del “1° Concorso Nazionale di disegno naturalistico”: si tratta dei lavori che hanno partecipato alla selezione per il calendario naturalistico della Città di Cherasco del 2014 e comprendono i vincitori e tutti i partecipanti.
La mostra sarà visibile al sabato e domenica dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30, fino al 22 dicembre, ad ingresso libero.

 

Si può poi ancora visitare al Palaexpo (in piazza degli Alpini) la mostra sulla “Vespa” proposta dal Club Ruote d’Epoca ad ingresso libero, dedicata al famoso scooter della Piaggio nato nel 1946 e diventato mito di intere generazioni e simbolo del design italiano nel mondo. Aperta fino all’8 dicembre, ogni sabato, domenica e festivi dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19 (nei giorni feriali su appuntamento telefonando al n. 340 2911945).

 

I MercatI di Cherasco 2014

Le tre edizioni annuali dell’Antiquariato e del Collezionismo

 

Domenica 13 aprile 2014
89^ edizione del Mercato dell’Antiquariato e del Collezionismo con 630 banchi di esposizione

Domenica 14 settembre 2014
90^ edizione del Mercato dell’Antiquariato e del Collezionismo con 700 banchi d’esposizione

Domenica 7 dicembre 2014
91^ edizione del Mercato dell’Antiquariato e del Collezionismo con 600 banchi d’esposizione

 

Grandi Mercati Specializzati

 

Domenica 11 maggio 2014
• 14^ edizione del Mercato del Mobile Antico (200 banchi d’esposizione)
• 13^ edizione del Mercato del Grande Vintage (120 banchi d’esposizione)
• 16^ edizione del Mercato della Ceramica e del Vetro d’Arte (100 banchi d’esposizione)


    
Domenica 13 luglio 2014
• 20^ edizione del Mercato del Libro Antico e della Carta (250 banchi d’esposizione)
• 10^ edizione Mercato della Musica e della Discografia d’epoca
• 9^ edizione del Mercato della Filatelia e Numismatica

 

Domenica 12 ottobre 2014
• 20^ edizione del Mercato del Giocattolo Antico e del Modellismo d’occasione (80 banchi d’esposizione)
• 2^ edizione del Mercato Carta, Carta, Carta... da collezione
• 13^ edizione della Mostra-mercato della Pittura, della Scultura e produzione artistica e artigianale (100 artisti e artigiani)

 

Domenica 9 novembre 2014
• 18^ edizione del Mercato dei Prodotti Alimentari Biologici e Naturali di alta qualità (200 banchi d’esposizione)
• 8^ edizione del Mercato del Cioccolato d’Autore

 

Cherasco, 20 novembre 2013