Diario

Arco_Belvedere2Lunedì 5 settembre alle ore 17.00 nella piazza dell’Arco di Trionfo a Cherasco avverrà la punzonatura e la presentazione delle squadre partecipanti al Giro di Padania.

Si tratta di una gara per ciclisti professionisti inserita, da quest’anno, nel calendario ufficiale dell`UCI (Unione ciclistica internazionale).

Il Giro della Padania si svilupperà su 5 tappe , per un totale di complessivi 900 chilometri, e si correrà dal 6 al 10 settembre 2011; la gara attraverserà Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia, Trentino e Veneto.

La 1^ tappa del 6 settembre partirà da Paesana (Cuneo) per terminare a Laigueglia (Savona) dopo 170 km.

La 2^ tappa di 187 km, del 7 settembre, collegherà Loano (Savona) a Vigevano (Pavia); la 3^ frazione di corsa, l’8 settembre, sarà da Lonate Pozzolo Malpensa (Varese) a Salsomaggiore Terme (Parma) per 198 km.

Le due tappe conclusive si svolgeranno da Noceto (Parma) a San Valentino di Bretonico (Trento), il 9 settembre, per 175 km e da Rovereto (Trento) a Montecchio Maggiore (Vicenza) per 170 km, il 10 settembre, dove verrà proclamato il vincitore del 1° giro di Padania.

Questo primo giro di Padania si è inserito in una posizione strategica nel calendario ciclistico internazionale visto che si corre a pochi giorni dal Mondiale su strada del 25 settembre a Copenaghen (Danimarca).

La “punzonatura” è un’antica abitudine: si tratta della passerella, della sfilata dei corridori ciclisti.

A Cherasco la gran parte dei concorrenti sfilerà sopra il palco davanti all’Arco del Belvedere, in una scenografia costruita appositamente per gli spettatori, i tifosi doc o i semplici curiosi.

Gli appassionati di ciclismo potranno ammirare campioni nazionali e internazionali, come coloro che hanno già dato la loro adesione, il campione italiano in carica Giovanni Visconti (Farnese Vini); Ivan Basso, Elia Viviani (Liquigas-Doimo); Stefano Garzelli, Danilo Napolitano (Acqua&Sapone-Caffè Mokambo); Domenico Pozzovivo, Sasha Modolo (Colnago Cfr); Damiano Cunego, Alessandro Petacchi (Lampre-ISD).

«Dopo l’arrivo del Gran Piemonte 2010 – dicono l’assessore Massimo Rosso e il consigliere delegato allo sport Davide Barberis – quest’anno ospiteremo la presentazione del 1° Giro di Padania che si preannuncia essere una gara di importanza fondamentale per il calendario delle gare ciclistiche a tappe, subito dopo i grandi giri. Hanno già annunciato la loro partecipazione i più importanti ciclisti del movimento italiano e internazionale, e questo non può che farci piacere. In questo modo possiamo far conoscere la nostra splendida Città oltre i confini regionali e nazionali, non solo dal punto di vista artistico e culturale, ma anche sportivo».


GRAN PREMIO B.R.C. CHERASCO

Al termine dell’appuntamento sopracitato, sempre in tema di ciclismo, la “Città delle Paci” farà da sfondo alla competizione organizzata dal “Velo Club Esperia” di Piasco con la sponsorizzazione di Brc Cherasco riservata alle categorie G5 – G 6 Esordienti ed Allievi della Federazione Ciclistica Italiana (ragazzi dai 9 ai 15 anni), denominata Gran Premio B.R.C. Cherasco.

Il ritrovo dei concorrenti sarà intorno alle ore 18.30 nella piazza del Municipio, l’inizio della manifestazione intorno alle ore 20.15. Il percorso, ripetuto alcune volte a seconda delle categorie,  attraverserà alcune vie del Centro Storico: via Vittorio Emanuele, Via della Pace, Via Roma, Via Mantica, Via Vittorio Emanuele.

 

biblioteca_con_Luca_Tarditi_Marilina_Lenta_e_Davide_BarberisDopo i significativi interventi che hanno caratterizzato gli scorsi anni, per la sede roretese della Biblioteca Civica arriva una nuova ventata di rinnovamento.

Quest’anno l’attenzione si è focalizzata sulle tecnologie e in particolar modo sulle soluzioni da utilizzare durante le attività di lettura di gruppo, eseguite con le classi durante tutto l’anno scolastico.

Il vecchio episcopio (una sorta di proiettore di immagini stampate o disegnate e piccoli oggetti come monete o insetti), ormai decisamente obsoleto, è stato “mandato in pensione” e sostituito con un’analoga soluzione di ultima generazione sviluppata ad hoc dalla Epson per contesti scolastici. Unitamente a tale prodotto è stato inoltre fornito un videoproiettore grazie al quale sarà possibile proiettare le pagine dei libri acquisite mediante l’episcopio sopra citato nella sala per le letture di gruppo.

Il kit è stato quindi completato da un netbook con annesso lettore DVD esterno al fine di poter proiettare anche i più moderni ebook, vale a dire i libri forniti non più su carta ma su dvd.

Il vice sindaco Luca Tarditi ha voluto così commentare: «Specie in momenti di contrazione economica come questo è fondamentale individuare i settori in cui effettuare gli investimenti. Credo sia importante sottolineare l’attività svolta dalle biblioteche comunali e in questo specifico caso il ringraziamento va, per quanto riguarda la sede dell’Oltre Stura, alla signora Marilina per l’importante attività svolta: il numero di prestiti effettuato ad oggi, 3000 libri, basta di per sé a dare un’idea di quale tipo di servizio venga offerto all’utenza. Il nostro intervento è solo l’ennesimo di una serie che ha caratterizzato i primi due anni di mandato per quanto riguarda la biblioteca dell’oltre Stura: tende, tinteggiature e impianti».

Il consigliere delegato all’informatica Davide Barberis ha inoltre aggiunto: «Il kit fornito alla biblioteca dell’Oltre Stura è una soluzione caratterizzata da elementi di ultimissima generazione che garantiscono pertanto una continuità di utilizzo per molti anni a fronte di un’attività che riteniamo estremamente importante, vale a dire le letture collettive fatte con le scuole».

Logo-Citt-di-Cherasco-png

 

AVVISO VENDITA LOCULI NUOVO PADIGLIONE CIMITERO CAPOLUOGO

 

Per i dettagli clicca qui

consegna_targaSi è svolta domenica 10 luglio la festa dei parrocchiani e degli amministratori per don Giuseppe Casetta parroco di San Gregorio dei Picchi e San Giovanni, che ha compiuti i 65 anni di ordinazione sacerdotale  e i 60 anni di ministero parrocchiale nel cheraschese.

La festosa ricorrenza si è svolta nel pomeriggio dalle ore 15.30, quando don Casetta ha celebrato nella chiesa ai Picchi la Santa Messa - alla presenza di parecchie autorità locali, i parroci di San Pietro di Cherasco Don Angelo Conterno, di Roreto Don Massimo Scotto, di Narzole Don Angelo Carosso e il sacerdote missionario Don Bartolomeo Rinino che ora si è fermato a San Pietro, il vicesindaco Luca Tarditi, l’assessore Massimo Rosso e il consiglieri Maurizio Botta ed Elio Cagnassi – i suoi tanti anni di sacerdozio e di ministero nella comunità cheraschese.

Prima della celebrazione c’è stata la gradita sorpresa della visita e del saluto del Vescovo Monsignor Giacomo Lanzetti.

Ad accompagnare la messa il coro formato dai ragazzi della Comunità “Il Cenacolo” di San Giovanni; diversi gli interventi per raccontare la sua storia di persona e di religioso e per ringraziarlo della sua longeva attività di oltre un mezzo secolo.

«Obiettivo comune di chi abita e di chi amministra – ha detto nel suo intervento il vicesindaco Luca Tarditi riallacciandosi al discorso stesso di Don Casetta – è proprio cercare la crescita. Don Casetta nei suoi 60 anni nelle diverse parrocchie cheraschese, da una comunità all’altra, generazione dopo generazione, con la sua vivacità ed esuberanza, il suo dinamismo è diventato un punto di riferimento per la collettività. Rappresenta un pezzo di storia della comunità stessa, che negli anni è prosperata, migliorata, cresciuta grazie agli insegnamenti e al comportamento, al modello di don Giuseppe che con noi ha trascorso un grosso arco di tempo».

Al termine del saluto, per ringraziarlo ufficialmente a nome della Città di Cherasco, il vicesindaco gli ha consegnato una targa a ricordo della giornata.

Poi tutti nel prato, a fianco la chiesa, a condividere il rinfresco preparato dai suoi cari parrocchiani.

viale_Adriani_luci_nuovePiù luce in viale Adriani e via della Sibla.

Nei giorni scorsi sono stati eseguiti dei lavori di riqualificazione all’impianto di illuminazione pubblica esistente in Viale Adriani e Via della Sibla ormai obosoleto che si presentava con le luci ingiallite e ormai a basso rendimento, e con i lampioni in alcuni tratti troppo distanti uno dall’altro con conseguente scarsa illuminazione.

Per riqualificare le due vie cheraschesi e ottimizzare l’illuminamento, sono stati sostituiti tutti i corpi illuminanti presenti lungo il viale e installati 5 nuovi punti luce intermedi.

Le ditte specializzate che hanno fatto da supporto all’operazione sono la “Nuova Luce Srl” di Cherasco che ha fornito 39 nuove lampade e l’elettricista Giovenale Costamagna che ha eseguito i lavori di messa in posa delle lampade e realizzato i nuovi punti luce. La somma complessiva dei lavori è stata di 8.094,00 Euro.

«È un intervento che rientra in un più ampio progetto di riqualificazione della zona – dichiara il sindaco Claudio Bogetti - e che ha visto poche settimane fa anche la riasfaltatura del manto stradale. Viale Adriani è un luogo molto frequentato dai Cheraschesi con degli imponenti platani che hanno ora un’adeguata illuminazione per le passeggiate estive di chi è in ricerca di refrigerio».

Home - Comune di Cherasco - Via Vittorio Emanuele 79, 12062 Cherasco (CN) - PIVA 00478570047

Email URP: urp@comune.cherasco.cn.it - Posta Elettronica Certificata: cherasco@postemailcertificata.it

Email D.O.P.: matteo.odasso@outlook.com - Posta Elettronica Certificata D.P.O.: matteo.odasso@pec.it

Ulteriori Dati D.P.O.: Responsabile della protezione dei dati (D.P.O.) Dott. Matteo Odasso

Privacy Policy