Manifestazioni

Una nuova mostra aprirà i battenti sabato 3 agosto 2019 nella chiesa di San Gregorio: "Paesaggi e colori di Langa" di Giovanna Sardo,
Giovanna SardoGiovanna Sardo, nativa di Dogliani, dal 1998 dipinge prevalentemente ad olio. Ha esposto in numerose personali e collettive, vincendo anche prestigiosi premi. I suoi lavori trasmettono la bellezza delle colline, dell'atmosfera, dei silenzi, dello straordinario ambiente naturale delle Langhe.

«Le opere della Sardo riescono, di volta in volta, a trasmettere i silenzi dell'alba sulle colline, l'incedere del contadino tra i filari, il degradare delle colline riarse dal sole e solcate da sentieri. -commenta Angelo Mistrangelo - La freschezza, l'autenticità, un soffio di poesia si trova nelle tele della Sardo. Questi gli elementi che si trovano nelle opere dell'artista che mette su tela paesaggi a lei familiari, li trasporta nel loro variare di luci e stagioni, provoca emozioni e sempre nuovi stupori».

«La chiesa di San Gregorio - commenta il vicesindaco Claudio Bogetti - ancora una volta ospita una mostra di un'artista del territorio. Guardando le tele di Giovanna Sardo ci si immerge in quello straordinario e variegato paesaggio che sono le nostre Langhe, luoghi familiari, conosciuti, ma che destano sempre nuove emozioni. L'artista riesce a coglierne gli aspetti più suggestivi, li interpreta con uno straordinario gioco di colori, di luci, rendendoli ogni volta nuovi all'occhio di chi guarda».
 
La mostra è visitabile fino al 1° settembre 2019 ad ingresso libero, il venerdì dalle 16 alle 19, festivi e prefestivi dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.
L'inaugurazione sabato 3 agosto alle 17.
Per info: 389 5118110.  

 

 



Cherasco, 25 luglio 2019

Il museo della magia di Cherasco organizza in occasione della chiusura estiva e dell’inaugurazione del nuovo allestimento magico nella rotonda della zona Moglia a Cherasco un week end da favola.

rotonda CherascoVenerdì 26 luglio alle 20,45 nel cortiletto del museo della magia, spettacolo di magia a i tavoli e da scena con gli allievi della scuola di magia del mago Sales e di Marco Aimone, presidente del Circolo Amici della Magia di Torino, con POLI’, GABLIELE RIGO, PAOLO TESTA, EDO, CARLO, GABRIELE GIACHINO. Ospite il mago BUDINI’.

L’ingresso è gratuito ed è richiesta la prenotazione

Vi ricordiamo che la scuola di magia riprenderà a settembre. Per chi volesse partecipare o avere maggiori informazioni www.museodellamagia.it - Tel 335 473784 – mail: info@museodellamagia.it

 

Sabato e domenica il museo resterà aperto con gli orari dei giorni festivi: sabato dalle ore 15,00 alle ore 18,30 e domenica dalle ore 9,30 alle 13,00 e dalle 14,30 alle 18,30.
Possibilità di visitare il museo e di assistere a spettacoli nei due teatri e nella saletta della Fondazione Mago Sales. Sarà presente il mago Budinì e il mago Sales con uno spettacolo di magia per bambini.

Per tutto il periodo di apertura del museo, potete visitare il più incredibile museo del mondo. Il prof. Ernestein vi condurrà nel suo Illusionarium, allestito nel cortile del museo della magia, in cui tutto quello che vedrete sarà autenticamente falso; un vero e proprio luna park della mente che diverte proprio tutti.

Ma cosa troverete veramente all’interno di questo spazio?
Oggetti che non possono esistere nella realtà, visi che ne nascondono altri, progetti che sembrano realizzati da architetti ubriachi e che invece risultano essere di una precisione millimetrica, statue che si girano come per seguire il nostro cammino, oggetti le cui dimensioni non sono quantificabili, disegni che sembrano muoversi animati da vita propria, ritratti che invecchiano sotto ai nostri occhi, oggetti immobili che potremmo giurare di aver visto muoversi
e … molte sorprese ancora che non vi vogliamo anticipare.

Al termine delle due giornate, tutti i bambini (dai 5 agli 11 anni) potranno svolgere gratuitamente attività di laboratorio sulle illusioni ottiche.

Ingresso 10 € biglietto intero, 8 € ridotto (dai 4 ai 10 anni). Vi ricordo che tutto il ricavato andrà per la realizzazione di un progetto di solidarietà della Fondazione Mago Sales a vantaggio dei bambini delle missioni salesiane della Cambogia e dell’Uganda.

 

Se arrivate dal casello autostradale o dalle Langhe date un’occhiata alla rotonda zona Moglia, prima della salita di Cherasco. La vedrete trasformata e colorata da mille artistici e magici fiori. La mascotte del Museo, in alto, vi indicherà la direzione da seguire per arrivare al museo della magia. L’opera e nata da un’idea del mago Sales e l’allestimento del bravissimo Alessandro Marrazzo, curatore del museo stesso.

 

Cherasco, 25 luglio 2019

Sabato 13 luglio 2019 torna il Cherasco Young Festival, proposto dall’omonima associazione giovane guidata da Amos Sarvia che lo scorso anno ha dato il via alla kermesse che porta sul palco voci giovani e apprezzate nel panorama Cherasco Young assmusicale italiano.
In piazza degli Alpini, a Cherasco, il Festival prende il via alle 20,30 con Tnt Party band per poi proseguire con Il Pagante, importante gruppo musicale nato in un modo piuttosto insolito. Il Pagante infatti nasce come pagina Facebook nel 2010 dall'idea di fare sarcasmo su alcuni atteggiamenti radicati nel sostrato giovanile milanese, consolidatisi nel tempo e diventati fonte di omologazione di massa. Il gruppo iniziale ha poi subito negli anni una forte evoluzione che lo ha portato a raggiungere importanti risultati, non solo in quello che è diventato il suo core business, la musica, ma anche in altri settori in cui è attivo. Alla base delle canzoni prodotte dal gruppo c'è il voler ricreare ambienti e situazioni tipicamente giovanili, attraverso indagini approfondite riguardanti il mondo della vita notturna, la scuola, il divertimento e le implicazioni che questi momenti hanno nella formazione dei ragazzi. I brani proposti sono pertanto sintesi di una ricerca continua.Il Pagante

«Per la seconda edizione del Cherasco Young Festival – spiega Amos Sarvia – la scelta degli ospiti non è stata casuale: Il Pagante è un gruppo molto vicino ai temi dei giovani. Dietro la loro musica apparentemente superficiale si cela la volontà di canzonare, ma anche di fare riflettere la generazione iperconsumistica dei Millenials, o, come dicono loro i “paninari 2.0”. Cherasco Young raggruppa ragazzi dai 14 ai 30 anni. - Conclude Sarvia - Ci siamo voluti rimettere in gioco per far tornare una ventata d'aria fresca nella nostra splendida cittadina».

Elisa Bottero è Assessore alle Politiche Giovanili: «È un piacere per l'Amministrazione comunale ospitare la seconda edizione del Cherasco Young Festival, la kermesse dedicata al mondo dei giovani. Per il secondo anno a Cherasco si esibiranno non solo artisti famosi a livello nazionale, ma anche band e dj delle nostre zone, così da poter valorizzare anche realtà musicali del territorio. La realizzazione del Festival è possibile grazie sicuramente ai giovani di Cherasco Young e al contributo comunale, ma anche grazie a tanti sponsor, aziende e attività commerciali sempre pronte a sostenere economicamente le varie iniziative proposte sul territorio».

Appuntamento con Cherasco Young quindi sabato 13 luglio 2019 dalle 20,30 in piazza degli Alpini. Ingresso libero.  


Cherasco, 28 giugno 2019

Suoni dalle colline, la rassegna estiva che unisce la grande musica con il paesaggio, la bellezza della convivialità, l'ospitalità e che si sviluppa in palcoscenici suggestivi tra Langhe e Roero, giovedì 18 luglio 2019, alle 21, arriva a Cherasco.
cortile Palazzo Gotti
L'appuntamento, organizzato in collaborazione con il Comune di Cherasco, Cherasco Eventi e Gusta Cherasco, è nel cortile di Palazzo Gotti di Salerano, sede del museo civico Adriani.
A deliziare con musica e canto saranno il controtenore Maurizio Di Maio e l'Apulia Cello Ensemble. Il programma è ricco e vario e spazia da Vivaldi a Caccini, Mozart, Händel, Verdi, Rossini e altri grandi della Classica.

Maurizio Di Maio vanta un curriculum di tutto rispetto: giovanissimo, all'età di 15 anni, inizia i suoi primi passi artistici con la musicista ed insegnante Mariagrazia Fontana che lo sceglie come una delle voci soliste del suo coro gospel. Nascono le prime collaborazioni televisive per Rai e Mediaset e con produzioni discografiche come corista. Di Maio prosegue gli studi e inizia ad approfondire il teatro musicale, ritrovandosi sul palco di noti musical. Perfeziona la tecnica vocale e canto barocco ed incide il suo primo album discografico per Warner Music Italy e Inri Classic interpretando le più belle arie barocche unendole all'immaginario elettronico europeo.
A Cherasco si esibisce con l'Apulia Cello Ensemble, un gruppo formato da musicisti vincitori di vari concorsi, prime parti in varie orchestre italiane, docenti di Conservatori, attivi da anni sia in campo solistico che in quello della musica da camera con una intensa carriera concertistica che li ha visti esibirsi per le più importanti istituzioni in Italia e all'estero.

«È con orgoglio che ancora una vota ospitiamo questa importante rassegna - commenta il sindaco Carlo Davico - che unisce le tante bellezze, quella della musica classica, del paesaggio, delle eccellenze. È un appuntamento che ben si inserisce nel nostro calendario di eventi dove viene privilegiata sempre la qualità».

Dopo il concerto ci sarà un brindisi con i prodotti di Gusta Cherasco. L'ingresso è libero.

 


Cherasco, 10 luglio 2019

Nella bella cornice di palazzo Samatoris sabato 29 giugno 2019 è stata inaugurata la mostra "Luci e ombre" di Carlo Giuliano.

Inaugurazione mostra di Carlo Giuliano 29 giugno 2019 21
A dare il benvenuto al nuovo artista e alla nuova esposizione il vicesindaco Claudio Bogetti che ha la delega alle mostre e il consigliere Sergio Barbero, delegato alla Cultura.


Cinzia Tesio, curatrice dell'esposizione, ha tracciato il profilo del Maestro che è "un amico di Cherasco", avendo anche collaborato a diverse iniziative che si sono svolte in passato in città. Torinese di nascita, dal 1992 al 2005 direttore dell'Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, titolare del corso di Scenotecnica, Illuminotecnica e Architettura presso l'Istituto di Scenografia dell'accademia, già direttore tecnico e degli allestimenti scenici al Teatro Stabile di Torino, vanta un curriculum di tutto rispetto nel campo accademico.


Altrettanto come pittore e incisore: ha esposto in numerose mostre e installazioni pubbliche in tutta Italia. La sua attività principe resta la scenografia, nella quale ha esordito nel 1965 con lo spettacolo "Teatro 1", lavorando poi con artisti del calibro di Luca Ronconi, Ugo Gregorietti, Moravia, Mario Missiroli, Susan Sontar e molti altri.  


«Parlare di Carlo Giuliano - spiega  Cinzia Tesio - implica la scoperta di un'arte che prende vita. Al maestro interessa l'opera non avvolta nella sua corteccia, ma la sua vita e la sua capacità di estendersi nello spazio e nel tempo».

L'esposizione sarà visitabile fino al 22 settembre, ad ingresso libero, dal mercoledì al venerdì dalle 15 alle 19, sabato e domenica dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15 alle 19.   

 


Cherasco, 1  luglio 2019

Home - Comune di Cherasco - Via Vittorio Emanuele 79, 12062 Cherasco (CN) - PIVA 00478570047

Email URP: urp@comune.cherasco.cn.it - Posta Elettronica Certificata: cherasco@postemailcertificata.it

Email D.O.P.: matteo.odasso@outlook.com - Posta Elettronica Certificata D.P.O.: matteo.odasso@pec.it

Ulteriori Dati D.P.O.: Responsabile della protezione dei dati (D.P.O.) Dott. Matteo Odasso

Privacy Policy